logo
progetti e pubblicazioni
LAMANTICE | Lamantice #3
706
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-706,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,side_area_uncovered_from_content,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-17.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Lamantice #3

Category
Pubblicazioni
About This Project

Non c’è due senza tre si dice, e a noi piace stare al passo con la saggezza popolare, così, anche grazie al supporto di Ergot, il nostro editore, potete sfogliare il nuovo numero de Lamantice, il 3 per l’appunto.

I dati sono all’incirca gli stessi della scorsa rivista: 30 illustratori per 28 notizie. Di queste, 2 sono illustrate al doppio, perché ci piace farvi vedere le cose da più punti di vista, tra cui quelli del cinese Tony Cheung e di Gabriele Benefico. Irrinunciabili la rubrica di Max Nocco, nella sua versione ampliata, e De Gustibus, con piccoli cambiamenti e due contributi illustrati. In questo numero anche le miniature delle illustrazioni realizzate durante la prima edizione La lunga notte de Lamantice (1 marzo 2019). La copertina è di Pelo Di Cane.

Oltre alla rivista, dalla collaborazione tra Officine Culturali Ergot e C.A.LM., a maggio è nato Holm!, un festival dedicato al disegno e all’editoria, un bocciolo primaverile che ci auguriamo cresca di anno in anno.

A proposito di primavera, non si può tralasciare il clamore intorno al caso Greta Thunberg che, ci piaccia o no, almeno non dovrebbe lasciarci indifferenti. L’imminente catastrofe climatica che ci stiamo confezionando ha uno stretto le- game anche con gli abitanti di Taranto. La Corte Europea ha multato l’Italia per non averli protetti dall’inquinamento dell’ILVA, l’elefante nella stanza è nalmente sotto gli occhi di tutti. Ci sono tragedie, come quella di Taranto, che durano decenni, e altre che si consumano in pochi secondi. Come la strage nelle due moschee di Christchurch, trasmessa in diretta su Facebook e Youtube: un video che documenta la brutalità dell’uomo e apre interrogativi sulla diffusione di contenuti violenti via internet. Nello stesso periodo in cui si discuteva della riforma sul copyright. Ciò che fa di internet uno spazio libero e aperto, lo rende anche vettore di contenuti orripilanti; ma quanto può essere pericoloso varcare il con ne tra controllo e censura? “Compiamo la scelta morale dell’amore contro l’odio” ha detto Spike Lee durante gli Oscar, esortando gli americani a stare all’erta per le presidenziali del 2020. È un invito a non deresponsabilizzarci come esseri umani, sulle questioni piccole come su quelle enormi. E Lamantice per noi è anche questo: creatività e responsabilità.

Hanno collaborato al volume 3

Giuseppe Apollonio, Francesco Arnesano, Gabriele Benefico, Boris Colorblind, Brizzo, Tony Cheung, Gianpiero Chionna, Marco Cito, Enrica Ciurli, Pierpaolo Gaballo, Enzo de Giorgi, Paolo Ferrante, Betti Greco, Veronica La Greca, Lorenji Bloom, Carmelo Kalashnikov, Giovanni Matteo, Simone Miri, Nessuno Niemand, Giancarlo Nunziato, Stefano Palma, Massimo Pasca, Valeria Puzzovio, Chiara Rescio, Alessandro Romita, Paola Rollo, Davide Russo, Sasori Komomo, Suundial, Giuseppe Zizza.

Copertina: Pelo di cane.

Rubrica “Ora sul mio giradischi”: Max Nocco.

Traduzioni: Adriana Contaldo e Federica Di Bella.

Redazione e revisione testi: Margherita Macrì.